Site logo

Come fare le tapas spagnole: cosa sono, ingredienti e ricette tipiche

La cucina spagnola vanta una ricca tradizione culinaria tutta da scoprire e tra i piatti iconici più tradizionali ci sono le tapas. Cosa sono esattamente? Come fare le tapas a casa?Le tapas spagnole rappresentano un’autentica … 

La cucina spagnola vanta una ricca tradizione culinaria tutta da scoprire e tra i piatti iconici più tradizionali ci sono le tapas. Cosa sono esattamente? Come fare le tapas a casa?

Le tapas spagnole rappresentano un’autentica celebrazione della convivialità e della gastronomia della Spagna, offrendo un’ampia varietà di sapori, aromi e testure in piccole porzioni.

Non è un piatto, ma un insieme di preparazioni servite in un modo profondamente radicato nella cultura spagnola che ha conquistato il cuore di molti appassionati di cucina.

Cosa sono le tapas spagnole?

Dalla paella al prosciutto jamon serrano fino alla tortilla di patate: non importa quanti tipi di tapas ci sono sul tavolo perché ciascuna propone la tradizione culinaria in mini porzioni.

Possono essere fredde o calde e accompagnate da drink o bevande alcoliche, ma promettono di solleticare il palato. È sempre il momento giusto per gustare le tapas perché, essendo molto variegate, possono sostituire l’aperitivo, il pranzo o la cena.

Tapas, le origini

Paella

Le tapas hanno una storia affascinante che risale a secoli fa e col passare del tempo sono diventate una parte essenziale della cultura culinaria spagnola, evolvendosi da semplici stuzzichini a creazioni artistiche che riflettono la diversità delle regioni spagnole e dei loro ingredienti caratteristici.

Perché si chiamano tapas? L’origine esatta è ancora oggetto di dibattito, ma esistono alcune teorie interessanti, tra le quali spicca l’abitudine di usare pezzi di prosciutto o pane per “tapar” le bevande al fine di proteggerle dagli insetti.

In realtà “tapas” è soltanto il termine più diffuso, ma l’idea di piatti tradizionali in porzioni mini viene chiamata in modi diversi nelle varie aree spagnole, da pinchos nel nord della Spagna a “picadeta” della Comunità Valenciana.

Come fare le tapas: ricette tipiche e ingredienti

Stuzzichini

Le tapas spagnole sono una sinfonia di sapori, che spaziano dal piccante al dolce, dal salato al gustoso. Tuttavia è facile replicarle a casa.

Come fare le tapas a casa? La fantasia è il migliore amico, ma tenere a mente come sono fatte le tapas spagnole aiuta a portare in tavola un menu autentico.

Tapas a base di carne

Le tapas offrono una varietà di opzioni che abbracciano i piaceri della carne in modi unici e deliziosi. Dalla succulenta morbidezza delle polpette al ritmo lento della carne mechada, ogni varietà può essere un’ode alle gioie della carne. Ecco alcune di queste prelibatezze carnose:

Albondigas – Queste polpette tradizionali, principalmente di manzo e maiale, si immergono in una salsa di pomodoro che le abbraccia con un tocco di acidità e dolcezza.

Carne mechada – La carne cucinata a fuoco lento si trasforma in una tenera delizia, pronta a sciogliersi in bocca e ad avvolgere il palato con la sua complessità.

Huevos rotos – Si tratta di una specialità castigliana che combina l’uovo fritto, con la sua consistenza cremosa, con il prosciutto crudo e le patate croccanti per un’esplosione di contrasti.

Tapas a base di pesce

È possibile creare prelibatezze di pesce che solleticano le papille gustative. Dalle acciughe marinate ai tentacoli di polpo, le tapas di pesce sono una sinfonia di aromi marini. Ecco le più diffuse:

Boquerones en vinagre – Acciughe marinate in acqua, aceto e sale, poi condite con aglio, olio e prezzemolo, per un’esplosione di freschezza e vivacità.

Calamares fritos (rabas o calamares a la Romana) – Gli anelli di calamaro marinati al limone si fondono con una pastella croccante, regalando un equilibrio tra sapore e texture.

Gambas al ajillo – I gamberi saltati in padella con aglio, olio, peperoncino, prezzemolo e una spruzzata di salsa di pomodoro creano un’esplosione di piccantezza e delicatezza marina.

Chopitos o puntillitas – I calamari, fritti con maestria, guadagnano nuova vita in questa versione, spesso affiancati dalla salsa Aioli, una salsa all’aglio che dona un tocco di eleganza e consistenza cremosa.

Bacalao – Il merluzzo, cotto lentamente, si trasforma in una squisita delizia, spesso servito con pane e pomodori per creare un equilibrio tra la delicatezza del pesce e la vitalità degli altri ingredienti.

Pulpo a la Gallega – Il polpo, cotto in acqua e tagliato a pezzetti, si fonde con un trionfo di sapori grazie al sale, al peperoncino e all’olio d’oliva che lo trasformano in una prelibatezza tutta da scoprire.

Salpicon – Questa creazione mescola merluzzo e polpo a tocchetti, gamberi e cozze, armonizzando il tutto con sedano e cipolla. Il condimento di olio, limone, aglio e aceto la trasforma in un’esplosione di sapori freschi.

Tapas classiche oltre la carne e il pesce

La varietà è tanto vasta quanto squisita. Oltre alla carne e al pesce, altre opzioni svelano la creatività e la diversità della cucina spagnola. Ecco alcuni di questi tesori culinari:

Pinchos – Una fusione artistica di ingredienti come prosciutto, formaggi, peperoni e olive, poggianti su piccole fette di pane posizionati a mo’ di spiedini.

Patatas bravas – Le patate tagliate a cubetti e fritte, servite con una salsa piccante preparata con pomodoro e paprica, si fondono in una sinfonia di sapore e consistenza.

Ensaladilla – Una composizione che si estende oltre la tradizionale insalata russa. Questo piatto cattura l’essenza mediterranea con ingredienti freschi e accostamenti sorprendenti.

Aceitunas – Le olive, con la loro forma e sfumature, donano una gioia sensoriale unica, regalando un’esperienza semplice e dal sapore autentico.

Crocquetas – Le crocchette assumono forme diverse in base all’ispirazione del momento. Tra le opzioni più rappresentative spiccano le croquetas de bacalao, che accolgono il baccalà cotto nel latte e abbracciano una sinfonia di spezie e aromi.

Tortilla – La tortilla è una delle specialità più conosciuta: la versione classica con patate e cipolla apre la strada a varianti intriganti come gli spinaci, i funghi o altri ingredienti.

Espinacas con garbanzos –  Questa specialità, nata a Siviglia, si compone di ceci e spinaci conditi con un aglio, peperoncino, pepe, paprica, origano, cumino, olio e pangrattato, trasformando ogni boccone in un’esperienza emozionante.

Esistono tapas dolci?

Sì, le tapas spagnole accarezzano anche il mondo delle dolci delizie proponendo mini porzioni davvero sfiziose.

Tra le versioni dolci non possono mancare i churros, frittelle preparate con burro, uova, farina e zucchero dalla forma allungata.

Come si mangiano le tapas

Tapas

Le tapas spagnole si mangiano con le mani, senza venir meno alle regole di galateo che tutti conosciamo. Questo modo di consumarle è parte integrante dell’esperienza.

La tradizione è informale e socialmente rilassata, quindi è comune utilizzare le mani per afferrare e assaporare queste prelibatezze. Tuttavia alcune tipologie, specialmente quelle più complesse o delicate, possono essere servite con posate. Ad esempio, per piatti come insalate o tapas a base di pesce, potrebbe essere più appropriato usare forchetta e coltello.

Tapas, le bevande da abbinare

Questi stuzzichini si prestano a una varietà di abbinamenti di bevande che possono arricchire l’esperienza culinaria. Ecco alcune opzioni da considerare:

Vino spagnolo – Il vino è l’accompagnamento preferito per le tapas. Meglio optare per un vino spagnolo come il Tempranillo per le tapas a base di carne o un Albariño per le tapas a base di pesce e frutti di mare. Se si serve una varietà, un vino rosso versatile o un vino bianco fresco potrebbero essere scelte adatte.

Sangria – La sangria è un classico cocktail spagnolo a base di vino rosso, frutta e spezie è un abbinamento naturale per le tapas. La freschezza della sangria si fonde bene con la varietà di sapori di queste preparazioni.

Cerveza – Una birra fredda può essere un’ottima scelta, soprattutto per varianti più salate o fritte. Le birre chiare e fresche, come la lager, sono le preferite.

Tinto de Verano – Questa bevanda rinfrescante è una miscela di vino rosso e soda, perfetta per le giornate calde e le varianti leggere.

Sidro – Se si servono tapas più leggere, il sidro può essere un’opzione interessante per un abbinamento fresco e leggermente frizzante.

Vermut – Il vermut spagnolo è un aperitivo aromatico che si sposa bene con queste preparazioni. È possibile berlo da solo o usarlo come base per cocktail.

Bevande analcoliche – Ovviamente esistono anche opzioni non alcoliche per chi preferisce evitare l’alcol. Acqua naturale o frizzante, bevande analcoliche alla frutta o soda sono ottime alternative.

 

Read More 

Comments

  • No comments yet.
  • Add a comment