it-Cassino: Odisseo festival porta l’arte e il teatro a Cassino

Venerdì 27 e domenica 29 agosto Odisseo Festival arriva a Cassino. Un fine settimana per tornare a vivere la cultura e il teatro in presenza. Grazie a Teatro KappaO arrivano in città produzioni teatrali di sperimentazione di arte contemporanea e attività artistiche interdisciplinari. Soprattutto, è importante come questi progetti tendano alla spettacolarizzazione e promozione nei luoghi storici, artistici, naturalistici e urbani. Infatti, il Parco Baden Powell è la location perfetta per questi eventi. Mentre la cittadinanza torna a vivere l’arte dopo l’esperienza del Covid-19. Sempre con misure di sicurezza, ma lo spettacolo quest’anno è dal vivo.

Il parco Baden Powell ospita due eventi finalmente live a Cassino

In questo passato ultimo weekend Cassino ospita una grande proposta teatrale grazie al progetto Odisseo Festival. Si tratta di un evento a cura di Teatro KappaO presso il Parco Baden Powell. Così, uno spazio verde in città diventa il meraviglioso scenario dove apprezzare spettacoli di alto profilo. La prima giornata, quella di venerdì 27 agosto inizia con due spettacoli di Corpi Sonori. Una performance di teatro-danza con musica digitale dal vivo. Tutto avviene in un gioco interminabile di riflessi e di ascolto. Poi, domenica 29 agosto lo spettacolo di Ceci n’est pas un Theatre. Si tratta di uno show che fonde insieme le arti del teatro, la danza e la musica dal vivo. Si tratta di un allestimento che è destinato a un pubblico ampio. Dagli adulti ai bambini, sono tutti catturati da un’esperienza ispirata all’opera di Renè Magritte.

Odisseo festival porta il teatro alle persone. Soprattutto coinvolge anche i più giovani.
Foto di: Danilo Grossi

Soprattutto è una nuova proposta di arte e cultura che arriva in città. Qualcosa di affascinante ed innovativa e che è ancora una volta gratuita per tutti. Certamente, l’idea è quella di donare la bellezza e la magia dell’arte per tutti. Infine il pubblico è al centro di una nuova espressione culturale di Cassino. Con questo progetto, la città martire, promuove eventi di cultura e spettacolo anche come sfida a questo periodo. Infatti, dopo l’esperienza del Covid-19, bisogna prendere lo spirito del periodo per creare un modo nuovo di vivere le esperienze culturali.

Il teatro contemporaneo riscopre la sua magia con il progetto Odisseo festival

Il teatro KappaO è un teatro di innovazione che dal 2010 lavora nella produzione di spettacoli, festival, eventi, progetti socio-culturali e attività di formazione. Si tratta di un percorso esplora le potenzialità del linguaggio dell’arte nel mondo contemporaneo. Tutto questo avviene attraverso progetti multidisciplinari che impegnano il teatro, la danza, la musica e le arti visive. Anche il progetto Odisseo festival cura la parte innovativa, utilizzando le nuove tecnologie come strumento di ricerca e sperimentazione. L’ultimo fine settimana di agosto Cassino abbraccia questa esperienza innovativa di teatro contemporaneo. Si tratta di un percorso che parte dalla profondità della nostra terra, un cuore pulsante che inonda il territorio con nuove forme di arte.

Odisseo festival è un progetto animato grazie al lavoro degli artisti del teatro KappaO.
Fonte foto: Teatro KappaO-pagina Facebook ufficiale.

Ma è anche un modo per elaborare lo spettacolo nelle sue diverse forme. Un lavoro che prende spunto dal sapere antico senza però abbandonare mai i processi antropologici, etnologici e storici dell’arte stessa. Portare tutto questo in scena significa veramente realizzare la magia del teatro. Soprattutto è un lavoro che serve a coinvolgere il pubblico e a portare l’arte in città. Infine, questo progetto fa parte anche di una rinascita post epidemia. Dopo un anno di virtuale e di distanziamento, l’arte torna live. Il teatro si fa sul territorio con le persone in presenza.

L’articolo Odisseo festival porta l’arte e il teatro a Cassino proviene da itCassino.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: