Site logo

LeggoCassino: Cassino ospita il “Festival nazionale delle Neuroscienze e del cervello sociale”

EVENTI L’Aula Magna del polo Folcara di Unicas, il Palagio Badiale, le aule dell’IIS ‘San Benedetto’ e la Banca Popolare del Cassinate saranno le varie location che ospiteranno i convegni, i laboratori e le rassegne cinematografiche rivolte a piccoli, giovani e adulti

La città di Cassino torna ad ospitare la seconda edizione del festival nazionale delle
Neuroscienze e del cervello sociale. In realtà, il Festival, prima di Cassino, farà tappa
a Gaeta presso il Castello Angioino, location che ospiterà la Notte Europea dei
Ricercatori organizzata da Unicas. Nel corso della Notte Europea il Festival delle
Neuroscienze partecipa con i laboratori di biologia marina ‘Un mare da curare’
curati da Jessica Vettese e i laboratori di mindfulness e neuroscienze ‘Crescere in
benessere ed armonia’ curati da Maria Venturella e da Maria Felice Pacitto; i
laboratori verranno replicati successivamente a Cassino, dove dal 2 al 7 ottobre
prossimi temi come l’intelligenza artificiale, le neuroscienze, l’antropocene, la crisi
climatica e ambientale, la psicoanalisi, le nuove frontiere della ricerca medica e la
responsabilità transgenerazionale saranno trattati da illustri relatori. L’aula Magna
del polo Folcara di Unicas, il Palagio Badiale, le aule dell’IIS ‘San Benedetto’ e la
Banca Popolare del Cassinate saranno le varie location che ospiteranno i convegni, i
laboratori e le rassegne cinematografiche rivolte a piccoli, giovani e adulti. Si inizia il 2 ottobre all’istituto Alberghiero con la proiezione del film Wall-E cui seguirà il
commento della dottoressa Ilaria Ricciuti, psicanalista junghiana dell’età evolutiva. Il
giorno seguente l’evento traslocherà a Palagio Badiale dove verrà proiettato il film
Matrix.

Dal 4 invece si darà il via ai laboratori di biologia marina ‘Un mare da curare’
curati da Jessica Vettese e ai laboratori di mindfulness e neuroscienze ‘Crescere in
benessere ed armonia’ a cura di Maria Venturella e di Maria Felice Pacitto,
direttrice scientifica del festival. Nel pomeriggio del 4 ottobre, nella sala ‘San
Benedetto’ della Banca Popolare del Cassinate, Niccolò Scaffai presenterà il libro
‘Racconti del Pianeta Terra’. Il 5 ottobre alle 15.30 l’aula magna del Campus Folcara
accoglierà il prof. Luciano Fadiga, docente dell’università di Ferrara, che terrà la
lectio magistralis su ‘Trenta anni di neuroni a specchio’. Al neuroscienziato si deve
uno dei primi studi che hanno portato alla scoperta dei neuroni a specchio. Alla
lezione inaugurale parteciperà il rettore Marco Dell’Isola mentre a moderare i lavori
sarà la dottoressa Maria Felice Pacitto. I laboratori, rivolti a bambini e ragazzi, si
svolgeranno, invece, presso l’istituto professionale ‘San Benedetto’. Questa è una
delle novità dell’edizione 2023 del Festival: una sei giorni di lavori che, oltre a
consolidare la collaborazione storica con il liceo classico ‘G. Carducci’ e la dirigente
Licia Pietroluongo e la Banca Popolare del Cassinate e il suo presidente Vincenzo
Formisano, inaugura una collaborazione con l’istituto Alberghiero e la dirigente
Maria Venuti. Il 6 e il 7 i partecipanti ai convegni saranno tutti ospitati nel Palagio
Badiale di piazza Corte. “La seconda edizione del Festival – afferma la direttrice
scientifica Maria Felice Pacitto – vuole mantenere l’impegno di realizzare un evento
stimolante e innovativo per un pubblico attento e curioso, garantendo
un’informazione accurata e verificabile, senza la quale non può esservi crescita
umana né democrazia”.

È sempre la direttrice scientifica a sottolineare: “L’evento
vuole suscitare interesse e coinvolgimento per le questioni ambientali emergenti: il
surriscaldamento terrestre, l’inquinamento ambientale, la distruzione delle
biodiversità e degli ecosistemi, da cui dipende la sopravvivenza del pianeta”. Il
sipario sul festival calerà sabato sera all’interno della Villa comunale con ‘Sinapsi
stellare. Guida al cielo’ – osservazioni al telescopio di Stelle e Costellazioni a cura
dell’accademia delle ‘Stelle’ di Roma. La manifestazione è patrocinata dalla Sine
(Società Italiana di Neuroetica e Filosofia delle Neuroscienze) mentre main partner è
la Banca Popolare del Cassinate.

L’articolo Cassino ospita il “Festival nazionale delle Neuroscienze e del cervello sociale” proviene da LeggoCassino.it.

Comments

  • No comments yet.
  • Add a comment