LeggoCassino: Discarica San Paride, rischio ambientale. Pd e Pop in pressing su Rotondo

TERRITORIO – Clima rovente a Pontecorvo. Paliotta: “Siamo pronti ad intraprendere ogni azione necessaria a tutela dell’ambiente e della salute dei residenti”. Di Vossoli: “Sindaco è ancora convinto di impiantare lì un’isola ecologica con stoccaggio di rifiuti?”

Il sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo

“San Paride continua a bruciare. Il rischio ambientale esiste e chi non vuol vedere si rende complice dei possibili disastri”.  Si infiamma il clima a Pontecorvo e Pd e Pop, con Di Vossoli, Luzzi e Paliotta vanno in pressing sul sindaco Anselmo Rotondo.

In una nota di Pop, Luzzi spiega: “L’Italia è riconosciuto come il Paese che sa agire bene nelle grandi emergenze. Ogni volta che un evento, anche prevedibile, crea un disastro parte la macchina dell’emergenza, con commissari straordinari. Non vogliamo i commissari straordinari e non abbiamo bisogno di politici che si travestono da eroi a valle di disastri. Ci vuole prevenzione, analisi dei rischi e azioni concrete per la tutela dell’ambiente e della salute.

Per questo motivo continueremo a sostenere e amplificare il grido di allarme del Comitato San Paride che da anni mette in primo piano le criticità della Ex Discarica di San Paride e del rischio legato agli incendi nella zona. Il Comitato ha posto l’attenzione sulla zona, giustamente, e sui rischi prevedibili di un progetto di isola ecologica che si vorrebbe costruire proprio lì, dove il fuoco lambisce la terra da giorni, mesi e anni.”

Gli fa eco Annalisa Paliotta, in prima linea a sostegno del Comitato e dei residenti, che dice: “Anche nel giorno di Ferragosto dobbiamo assistere a un nuovo un incendio nei pressi della discarica di San Paride. In considerazione del rischio ambientale, non avendo avuto alcuna risposta alla richiesta inviata all’amministrazione nel merito dei rischi legati alla zona siamo pronti ad intraprendere ogni azione necessaria a tutela dell’ambiente e della salute dei residenti. Saremo al fianco, come sempre abbiamo fatto, dei cittadini e del Comitato San Paride pronti a agire in ogni sede sia necessario per la tutela dei cittadini e dell’ambiente”.

Dal Pd, sullo stesso tema interviene il neo segretario, Di Vossoli, che argomenta: “Due volte in pochi giorni e diverse volte in pochi anni, l’area vicino alla discarica di San Paride brucia troppo spesso. Sindaco, è ancora convinto di impiantare lì un’isola ecologica con stoccaggio di rifiuti?
Non crede, che per un banale principio di precauzione sarebbe opportuno rivedere il luogo da lei scelto, oppure i cittadini di questo paese devono pensare che la sua attenzione alla salute pubblica si fermi solo nell’annullare gli eventi del ferragosto?

Come lei può ben constatare il rischio che le fiamme invadano la discarica è molto alto e se già fosse attiva la sua isola ecologica le probabilità sarebbero ancora più alte, questo territorio sta pagando un fortissimo tributo ai delinquenti che senza scrupoli danneggiano il nostro ambiente. Non aggiungiamo altre situazioni di rischio!

Il PD di Pontecorvo è disponibile a confrontarsi con lei ed alle associazioni ambientaliste, per il bene del paese, nel ripensare tale servizio, ma allo stesso tempo le chiediamo di mettere sul campo soluzioni di messa in sicurezza di tutta l’area in prossimità della discarica perché come lei sa benissimo qualora le fiamme arrivassero dove sono stoccati i rifiuti i danni sarebbero incalcolabili senza contare il pericolo generato da uno scoppio dei rifiuti presenti in discarica.

Il PD le rinnova l’invito ad aprire un tavolo per trovare insieme una soluzione consona alla difficile situazione. La sicurezza della popolazione deve essere messa al primo posto”.

L’articolo Discarica San Paride, rischio ambientale. Pd e Pop in pressing su Rotondo proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: