Site logo

LeggoCassino: Festival della Neuroetica e del cervello sociale “La cura del mondo”

CULTURACassino si prepara ad accogliere la seconda edizione dell’evento nazionale patrocinato dalla Sine e dall’Università di Cassino dal 2 al 7 ottobre. Il prof. Luciano Fadiga terrà la lectio magistralis. Main sponsor Banca Popolare del Cassinate

Dopo l’anteprima di sabato scorso nei locali della parrocchia di San Giovanni a Cassino, dove, insieme ad un gruppo di studenti di Scienze Motorie dell’ateneo di Cassino, si è potuto assaporare un assaggio del laboratorio di mindfulness, il Festival nazionale di Neuroetica e del Cervello sociale su ‘La cura del mondo’ è pronto a tagliare il nastro della seconda edizione.  La città si prepara ad accogliere scienziati di fama che daranno vita ad una sette giorni di convegni, tavole rotonde, laboratori scientifici e una rassegna cinematografica che, al termine di ogni proiezione, vedrà salire in cattedra diversi docenti universitari pronti a commentare i film. La gemma della rassegna cinematografica è data dalla proiezione dell’ultimo film di Liliana Cavani ‘L’ordine del tempo’. Un programma articolatissimo e ricchissimo quello offerto ad un pubblico vastissimo dalla ideatrice e direttrice scientifica dalla dottoressa Maria Felice Pacitto. Gli eventi abbracciano varie fasce che vanno dai bambini di 6 anni fino a 90 anni e oltre.

Si parte venerdì 29 settembre con i laboratori di biologia marina ‘Un mare da curare’ curati da Jessica Vettese e i laboratori di mindfulness e neuroscienze ‘Crescere in benessere ed armonia’, curati da Maria Venturella e da Maria Felice Pacitto e inseriti nella Notte dei Ricercatori che avrà come scenario il meraviglioso Castello Angioino di Gaeta. Da lunedì 2 ottobre fino al 7 ottobre prossimi il Festival approderà e soggiornerà a Cassino tra l’Aula Magna della Folcara, il Palagio Badiale, l’istituto Alberghiero San Benedetto, la sede della Banca Popolare del Cassinate, il Teatro Manzoni e, infine, sabato 7 ottobre all’interno della Villa comunale. Qui scenderà il sipario sull’edizione 2023 con “Sinapsi stellari. Guida al cielo” con osservazioni al telescopio di stelle e costellazioni a cura dell’Accademia delle Stelle di Roma. “Vogliamo diffondere buona cultura scientifica per formare cittadini scientifici più consapevoli per sé stessi e responsabili nei confronti degli altri” ha sottolineato Maria Felice Pacitto in apertura dei lavori della conferenza stampa di presentazione, tenutasi nella Sala San Benedetto della Banca Popolare del Cassinate.

Accanto alla direttrice scientifica il presidente Vincenzo Formisano. La banca è main sponsor dell’evento da sempre.Il cuore della settimana di eventi si fermerà ad ascoltare temi come l’intelligenza artificiale, le neuroscienze, l’antropocene, la crisi climatica e ambientale, la psicoanalisi, le nuove frontiere della ricerca medica e la responsabilità transgenerazionale. Gli argomenti su cui gli illustri relatori si soffermeranno saranno proposti con linguaggi diversi per fare in modo di arrivare a tutti. In particolare ai giovani uditori. La seconda edizione segna una collaborazione più stretta con le scuole del Cassinate e dei comuni limitrofi. Questa è una delle novità importanti dell’edizione 2023. Il Festival infatti, oltre a consolidare la collaborazione storica con il liceo classico ‘G. Carducci’ e la dirigente Licia Pietroluongo e la Banca Popolare del Cassinate e il suo presidente Vincenzo Formisano, inaugura una collaborazione con l’istituto Alberghiero e la dirigente Maria Venuti. Tra le scuole che hanno aderito: liceo classico Carducci, Istituto alberghiero San Benedetto, gli istituti comprensivi I e II, liceo scientifico Pellecchia, l’istituto Paritario San Benedetto, le scuole di Piedimonte San Germano e Pontecorvo.

E poi l’università di Cassino e del Lazio Meridionale con la facoltà di Scienze Motorie. Nell’Aula magna di Folcara il 5 ottobre alle 15.30 verrà accolto il prof. Luciano Fadiga, docente dell’università di Ferrara, che terrà la lectio magistralis su ‘Trenta anni di neuroni a specchio’. Al neuroscienziato si deve uno dei primi studi che hanno portato alla scoperta dei neuroni a specchio. Alla lezione inaugurale parteciperà il rettore Marco Dell’Isola mentre a moderare i lavori sarà la dottoressa Maria Felice Pacitto. Dal 4 ottobre invece si darà il via ai laboratori di biologia marina ‘Un mare da curare’ curati da Jessica Vettese e ai laboratori di mindfulness e neuroscienze ‘Crescere in benessere ed armonia’ a cura di Maria Venturella e di Maria Felice Pacitto, direttrice scientifica del festival. Nel pomeriggio del 4 ottobre, nella sala ‘San Benedetto’ della Banca Popolare del Cassinate, Niccolò Scaffai presenterà il libro ‘Racconti del Pianeta Terra’ I laboratori, rivolti a bambini e ragazzi, si svolgeranno, invece, presso l’istituto professionale ‘San Benedetto’.

“La seconda edizione del Festival – afferma la direttrice scientifica – vuole mantenere l’impegno di realizzare un evento stimolante e innovativo per un pubblico attento e curioso, garantendo un’informazione accurata e verificabile, senza la quale non può esservi crescita umana né democrazia”. Sabato 7 alle 16.00 al teatro Manzoni verrà proiettato il film della Cavani ‘l’Ordine del tempo’. La manifestazione è patrocinata dalla Sine (Società Italiana di Neuroetica e Filosofia delle Neuroscienze) mentre main partner è la Banca Popolare del Cassinate.

L’articolo Festival della Neuroetica e del cervello sociale “La cura del mondo” proviene da LeggoCassino.it.

Comments

  • No comments yet.
  • Add a comment