Site logo

LeggoCassino: “Gli Stati Generali non sono una parata”. La Cgil bacchetta Di Stefano

ECONOMIAL’ incontro convocato in Provincia è stato annullato senza alcuna comunicazione ufficiale. Massafra: “Non è il rinvio della riunione in se che ci disturba, ma è la modalità con il quale avviene che denota un atteggiamento da parte dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone più attento all’immagine e alla copertina che alle questioni in se”

Booking.com

Nella giornata di ieri, 28 settembre, la CGIL Frosinone Latina avrebbe dovuto partecipare agli Stati Generali del Territorio, un incontro convocato dall’Amministrazione Provinciale di Frosinone. Questo evento era stato atteso con grande interesse e speranza, in quanto offriva un’opportunità unica per coinvolgere tutte le parti interessate in una discussione approfondita sulla crisi nell’ambito produttivo del nostro territorio.

“Siamo profondamente delusi nell’apprendere che l’incontro è stato annullato senza alcuna comunicazione ufficiale da parte delle autorità preposte. La notizia ci è giunta attraverso un blog locale, con la spiegazione che il Presidente della Regione Lazio, Rocca, non poteva partecipare in quanto si trovava all’estero. Sebbene consideriamo la presenza della Regione un plus, anche nell’ottica di garanzia di un percorso, l’accaduto suscita in noi però domande e preoccupazioni, che riteniamo sia nostro dovere esprimere”. 

Queste le parole di Giuseppe Massafra, segretario generale della CGIL Frosinone Latina, che continua “In primo luogo, la decisione di annullare un incontro così importante senza un preavviso adeguato dimostra una mancanza di rispetto verso un tema centrale e vitale per il nostro territorio.

La ripartenza economica e produttiva della provincia di Frosinone è una questione urgente che richiede un impegno costante e determinato da parte di tutte le parti coinvolte. Non è il rinvio della riunione in se che ci disturba, ma è la modalità con il quale avviene che denota un atteggiamento da parte dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone più attento all’immagine e alla copertina che alle questioni in se.

È inammissibile da parte nostra che l’Amministrazione Provinciale annulli un appuntamento tanto importante per il futuro del nostro territorio che vede la partecipazione al tavolo di tutti i principali attori avvenga così, anzi, di fatto, non avvenga; e certamente questi stati generali non possono essere considerati e trattati come una celebrazione fine a se stessa o peggio ancora alla stregua di una mera parata.

Gli Stati Generali del Territorio devono essere a nostro avviso un’occasione per affrontare le sfide politiche, tecniche e economiche che affliggono la nostra provincia. Questo evento deve rappresentare una vera opportunità per mettere in atto soluzioni concrete e coinvolgere attivamente tutte le parti sociali interessate nella costruzione di una prospettiva di sviluppo e benessere della nostra provincia. 

La CGIL Frosinone Latina continuerà nell’impegno per garantire che tali questioni cruciali non vengano sottovalutate e che gli interessi dei cittadini siano adeguatamente rappresentati nelle decisioni che li riguardano. 

Invitiamo le autorità provinciali a riflettere attentamente sull’importanza di affrontare con serietà e determinazione le sfide che il nostro territorio deve affrontare. Siamo pronti e disponibili a collaborare per assicurare un futuro migliore per tutti i cittadini della provincia di Frosinone, ma il rispetto – anche nelle relazioni e nelle comunicazioni istituzionali – sarà per noi sempre una pretesa dovuta non alla sigla, ma a quello e a chi rappresentiamo.

L’articolo “Gli Stati Generali non sono una parata”. La Cgil bacchetta Di Stefano proviene da LeggoCassino.it.

Comments

  • No comments yet.
  • Add a comment
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: