LeggoCassino: “I nostri reparti sono pieni di malati, ma c’è la convinzione che la pandemia sia alle spalle”

IL BOLLETTINO – Oggi ancora un decesso causa Covid e oltre settecento casi in Ciociaria. Il monito della dott.ssa Katia Casinelli, Direttore Malattie Infettive dell’Ospedale Spaziani di Frosinone

Booking.com

“Abbiamo ancora due reparti di Malattie Infettive, 26 posti letto e Medicina Covid, completamente pieni, abbiamo somministrato 360 farmaci antivirali sul territorio che agiscono sul paziente già infetto nei primi cinque giorni dalla comparsa dei sintomi, operiamo a pieno regime perché il virus circola ancora con grande consistenza tra noi. L’Omicron 2 è più diffusiva rispetto alla variante precedente, presenta sì una minore gravità ma è molto pericolosa per le persone con gravi malattie pregresse che vanno protette più degli altri”.

Questo l’appello della Dott.ssa Katia Casinelli, Direttore Malattie Infettive dell’Ospedale Spaziani di Frosinone, che spiega: “La vaccinazione è fondamentale ma lo sono anche i nostri comportamenti, è questo il messaggio forte che mi sento di lanciare a tutti. Occorre evitare la trasmissione del virus e la replica perché questo favorisce nuove varianti.

Il distanziamento sembra ormai un concetto superato, completamente dimenticato. Anche i messaggi del Ministro Speranza passano inosservati perché c’è la convinzione generalizzata che la pandemia sia ormai alle spalle, ma non è affatto così. Come professionisti consigliamo cautela ed il rispetto dei presidi fondamentali quali uso delle mascherine lì dove non c’è possibilità di distanziamento, lavaggio accurato delle mani e osservare tutte le norme necessarie”.

Oggi in provincia di Frosinone si registrano ancora 746 nuovi casi e i ricoverati sono 65. Sale a 851 il numero dei guariti su 3.685 tamponi processati e si registra un decesso: una donna di 81 anni residente a Serrone.

COVID: D’AMATO, “OGGI NEL LAZIO SU 11.321 TAMPONI MOLECOLARI E 44.220 TAMPONI ANTIGENICI PER UN TOTALE DI 55.541 TAMPONI, SI REGISTRANO 8.460 NUOVI CASI POSITIVI (-796), SONO 9 I DECESSI (-6), 1.202 I RICOVERATI (+9), 77 LE TERAPIE INTENSIVE ( = ) E +5.867 I GUARITI. IL RAPPORTO TRA POSITIVI E TAMPONI È AL 15,2%. I CASI A ROMA CITTÀ SONO A QUOTA 4.273.

L’articolo “I nostri reparti sono pieni di malati, ma c’è la convinzione che la pandemia sia alle spalle” proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: