Site logo

LeggoCassino: In carcere per omicidio si laurea in scienze giuridiche a Cassino

CRONACA Un uomo detenuto nella casa circondariale di via Sferracavalli, questa mattina ha discusso la tesi all’Unicas: il primo allievo penitenziario ateneo di Cassino diventa dottore. L’orgoglio del rettore Dell’Isola e della prof.ssa Sarah Grieco

Una condanna all’ergastolo al termine del primo processo, ridotta a 24 anni in Appello: storie di sangue, soldi, debiti, paura; finisce con un omicidio, commesso una decina di anni fa. L’uomo che fu al centro di quell’assassinio ora è un’altra persona: è dottore in ‘Servizi Giuridici per il lavoro, la Pubblica Amministrazione, lo Sport ed il Terzo settore’. Ha conseguito questo pomeriggio la laurea al termine della discussione della sua tesi sulle Comunità energetiche presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale.

“Questa è la concretizzazione di un lavoro impegnativo e silenzioso che come Polo Universitario Penitenziario Unicas portiamo avanti da anni, assieme ai docenti, ai nostri instancabili tutors, al personale amministrativo. Il nostro neodottore in scienze giuridiche è stato uno dei primissimi iscritti. Ricordo bene il suo sconforto iniziale. Anche per questo non posso nascondere la mia emozione di oggi nel vedere come un uomo che, nonostante la lunga pena detentiva che ancora lo aspetta, si è rimboccato le maniche e, grazie allo studio, sta ricostruendo la sua vita e il suo futuro”. A parlare è Sarah Grieco, docente e coordinatrice del Polo Universitario Penitenziario.

Ad assistere alla proclamazione ed alla consegna della pergamena c’erano il magnifico rettore Marco Dell’Isola con la direttrice del Dipartimento di Economia e Giurisprudenza Enrica Iannucci, poi il sindaco di Cassino Enzo Salera ed il direttore della Casa Circondariale. “Siamo storicamente un ascensore sociale, creando laureati in una terra di operai e contadini. Ora portando la luce della conoscenza tra chi è in regime detentivo e vuole costruire una nuova vita basata sul sapere” ha detto il rettore. Il motto dell’Unicas è Sol per noctem, il sole che sconfigge le tenebre: “Sono certo che quel sole la guiderà sulla strada della rinascita”.

L’articolo In carcere per omicidio si laurea in scienze giuridiche a Cassino proviene da LeggoCassino.it.

Comments

  • No comments yet.
  • Add a comment