Site logo

LeggoCassino: “Io leggo perchè” all’Istituto Comprensivo di Serrone

TERRITORIO – Presenti le curatrici del progetto Carola Salvati e Alessia Cenciarelli

Booking.com

di Francesca Corrias

Io leggo perchè: una grande iniziativa nazionale per promuovere la lettura e arricchire le
biblioteche scolastiche.
È organizzata dall’Associazione Italiana Editori, sostenuta dal Ministero per la Cultura –
Direzione Generale Biblioteche e Diritto d’Autore e del Centro per il libro e la lettura, in
collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.

ioleggoperché è la più grande iniziativa nazionale di promozione della lettura. Grazie

all’energia, all’impegno e alla passione di insegnanti, librai, studenti ed editori, e del pubblico
che ha contribuito al successo di #ioleggoperché, finora sono stati donati alle scuole oltre un
milione di libri, che oggi arricchiscono il patrimonio librario delle biblioteche scolastiche di tutta
Italia.
LIBRI SONO ALI CHE AIUTANO A VOLARE!
La Scuola primaria dell’Ic serrone da anni sempre attenta a supportare iniziative volte ad
innovare, stimolare e accrescere la cultura nei propri bambini, risulta essere un esempio per la
nostra provincia. Come Scuola-ci raccontano Carola Salvati e Alessia Cenciarelli curatrici del
progetto

riteniamo che la lettura sia importante;
– è un momento piacevole per chi legge e per chi ascolta;
– aumenta il tempo di attenzione e lo sviluppo del linguaggio;
– accresce il desiderio di imparare a leggere;
– sviluppa la dimensione fantastica;
– permette di riconoscere e esprimere emozioni: consola, rassicura, rinforza;
Il 26 novembre il progetto “ Io leggo perché” prende il volo:
– Il primo incontro si terrà alle ore 8:45, i bambini saranno accompagnati dalle insegnanti e la Presidente di Terraferma, oltre che docente di lettere alla scuola secondaria, Cinzia Rizza, che con la sua associazione ha iniziato a promuovere diverse iniziative volte a valorizzare il nostro territorio. ideatrice e realizzatrice del progetto “Le luci della fratellanza” che ha riportato il Lazio meridionale al centro del mondo, grazie al suo profondo significato, membro della DMO Ciociaria Valcomino. Volontaria del progetto Nati per Leggere e sostenitrice di Mamma che latte, insieme, 100 donne, Humani. Accompagnata dal suo team, sensibilizzerà i bambini al piacere della lettura.
– Il secondo incontro ORE 10:00 vedrà come ospite d’onore Arnarldo Prili, che presenterà
ai bambini il suo nuovo libro “Lo foco e la cennere” edito da Le Tofa e dedicato al dialetto
Serronese. Un’ occasione per conoscere meglio le proprie origini grazie ad un percorso
illustrativo che l’autore ha ideato per arrivare anche ai più piccoli della primaria e ai ragazzi della secondaria di primo grado che incontrerà alle 11.30.
A chiudere l’iniziativa ore 12:00 Aurora Laurenza coordinatrice per conto del Comune di Cassino del progetto Abi, che si inserirà nel board dell’Associazione insieme al Presidente Antonello Dabrosca e alla segretaria Anna Pappagallo.
Aurora spiegherà ai bambini quanto sia importante la lettura per la propria crescita personale e il grande lavoro che il progetto sta facendo per lo sviluppo del territorio.
Il progetto Abi lavora quotidianamente per lo sviluppo culturale del Lazio meridionale, ed
è composto dai Comuni di : Aquino, Atina, Ausonia, Cassino, Castrocielo, Coreno, Esperia,
Piedimonte, Pignataro, Roccasecca, San Giorgio a Liri, Sant’Ambrogio, Sant’Andrea,
Sant’Apollinare, Sant’Elia, Vallemaio.

L’articolo “Io leggo perchè” all’Istituto Comprensivo di Serrone proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: