Site logo

LeggoCassino: Isola pedonale, l’alternativa di Leone non è farina del suo sacco…

POLITICA – Il progetto di chiudere al traffico piazza Toti e non il Corso della Repubblica è stato redatto su proposta dell’ex sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro. E in quei giorni l’assessore, oggi consigliere di opposizione, era invece favorevole all’isola nel pieno centro al punto che si mise di traverso…

“Esiste un’alternativa alla chiusura del corso della repubblica e che andrebbe a raccogliere anche l’esigenza di un’area pedonale. È il progetto che presentammo qualche tempo fa, ed è la grande area pedonale che partirebbe da piazza Toti fino a chiudere piazza Labriola”.

A parlare è il consigliere comunale Benedetto Leone: ieri, dalle nostre colonne, ha ricordato quel progetto con tanto di rendering Nella sostanza dei fatti consiste nel creare una grande area pedonale, “che riqualificherebbe piazza Toti e piazza Labriola, facendola diventare la più grande area pedonale della Provincia di Frosinone”. In tal modo si eviterebbe la chiusura del Corso della Repubblica, così come è invece nelle intenzioni dell’amministrazione Salera.

C’è un non detto, però, nel progetto alternativo illustrato da Leone. E cioè: se è vero che parla al plurale – “il progetto che presentammo qualche tempo fa” – è altrettanto vero che non cita mai l’ex sindaco Carlo Maria D’Alessandro che, più di tutti, volle quel progetto. Ieri, letta la notizia, qualche ex amministratore sembrava non volerci credere. Ex consiglieri comunali ed assessori hanno fatto circolare l’articolo sulle chat di whatsapp, e qualcuno non ha potuto fare a meno di rispolverare la memoria a Leone: “A lui quel progetto non è mai piaciuto. Vi ricordate quando diceva che almeno l’amministrazione Petrarcone aveva avuto il coraggio di presentare un progetto di chiusura del centro e accusava D’Alessandro di non avere coraggio? Adesso presenta come sua l’alternativa di Carlo Maria”.

L’ex sindaco, da noi contatto, preferisce non rilasciare dichiarazioni. Sorride al comunicato di Leone, non aggiunge commenti. Si limita solo a ricordare che la trasmissione del progetto di fattibilità tecnica di piazza Labriola a firma dell’allora dirigente Giancarlo Antonelli è datato 22 giugno 2018. Come a dire: Leone non ha proposto alcuna alternativa, ha semplicemente ‘rubato’ il progetto commissionato dall’ex sindaco e nel comunicato si è anche dimenticato di citarlo…

L’articolo Isola pedonale, l’alternativa di Leone non è farina del suo sacco… proviene da LeggoCassino.it.

Comments

  • No comments yet.
  • Add a comment