LeggoCassino: “Se non usciamo prima usciamo pazzi!”

SCUOLA – Continua la protesta dei ragazzi. Sit-in davanti al “Pellecchia” di Cassino da parte dei ragazzi dello Scientifico, del Classico, dell’Itis e del “Medaglia d’Oro”. Slogan e cartelli ironici per dire No ai sdoppi turni. Carmelo Midolo: “Ho invitato il Prefetto a venire a Cassino per vedere con i suoi occhi come ci si può organizzare”

di Francesca Messina

Con tutto il loro impegno ed entusiasmo gli studenti questa mattina hanno manifestato il loro dissenso dinanzi al cancello del Liceo Scientifico “Gioacchino Pellecchia” di Cassino per eliminare la doppia turnazione. Con cartelloni​ slogan e scritte varie i ragazzi hanno dimostrato tutto il loro disappunto alla problematica che sta creando enormi disagi a tutti. A scioperare alla Folcara sono stati gli alunni del “Pellecchia”, dell’ITIS “Ettore Majorana”, dell’I.I.S Medaglia d’Oro “Città di Cassino”, del Liceo “Varrone”, del Liceo Classico “Giosuè Carducci”.

“Nonostante abbiamo inviato varie email al Prefetto spiegando che i doppi turni ci stanno creando tanti problemi sia all’entrata che all’uscita, non abbiamo mai ricevuto nessuna risposta in merito​ – hanno spiegato i Rappresentanti d’Istituto del “Varrone” Antonia Muto e Gianna Ludovico Pumpo – . Il nostro cruccio è proprio lo scaglionamento delle fasce orarie in quanto ci toglie il tempo sia per studiare e sia per le altre attività scolastiche. Chiediamo che il Prefetto ci ascolti e prendesse dei provvedimenti in merito con dei cambiamenti”.

“La suddivisione dei turni – ha spiegato Gabriele Picano, Rappresentante di Classe del Liceo Classico “Carducci” – è proprio insostenibile e tutti noi chiediamo un turno unico anche in previsione dell’arrivo di condizioni meteorologiche avverse che non faranno altro che peggiorare la situazione”. “Questa mattina abbiamo avuto modo di riunirci anche con le altre Scuole – ha sottolineato Alessio Accardi vice presidente di Consulta e Rappresentante d’Istituto del “Medaglia d’Oro” – ascoltando così anche le opinioni degli altri studenti. E siamo tutti d’accordo nel proseguire incessantemente il nostro “cammino” per ottenere dei risultati concreti”.

A tal proposito è intervenuto anche il Presidente del Consiglio d’Istituto del Liceo Scientifico “Pellecchia Carmelo Midolo, che ha evidenziato: “Il 21 settembre ho inviato una mia riflessione al Prefetto, all’Ufficio Scolastico Regionale e all’Ufficio Scolastico Provinciale in merito a quanto sta succedendo in questo periodo nel mondo scolastico delle Scuole Superiori. Mio malgrado non ho ricevuto nessuna risposta. I nostri giovani insieme a tutti gli studenti di Cassino e della Provincia sono diversi giorni che stanno scioperando davanti alle scuole.

Il problema dei doppi turni sta solo creando molti disagi. Iniziare alle 8 è troppo presto per i mezzi che servono la zona per portare a scuola i ragazzi. Si arriva ormai a scuola non prima delle 8.20/8.25 e quindi la prima ora è diventata la metà e questi ritardi continuano a essere conteggiati come se la colpa fosse del ragazzo. Iniziare alle 9,40 è troppo tardi in quanto questi giovani oltre a essere arrivati a Cassino sempre allo stesso orario del primo turno, continueranno ad assembrarsi in maniera legittima davanti al bar o in giro, per perdere tempo e poi quanto rientrano a casa? Ora i nostri ragazzi sanno quando arrivano a Cassino, ma non quando rientrano a casa. E la loro vita privata?​ E lo studio non è compromesso? E ora che il tempo cambia?

Perché continuare ancora su questa strada, quando è tutta la popolazione scolastica che chiede di fare altre riflessioni. Noi vogliamo ritornare alla situazione pre-pandemia. Unico turno alle 8.20/8.25 eventualmente differenziando leggermente con l’altro Istituto vicino, al fine di evitare troppa sovrapposizione. Ho invitato il Prefetto a venire a Cassino per vedere con i suoi occhi come ci si può organizzare”.

L’articolo “Se non usciamo prima usciamo pazzi!” proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: