LeggoCassino: Sos cinghiali, ora la palla passa ai sindaci

IL FATTO – La Regione fornisce l’assist ai comuni che potranno emettere apposite ordinanze per il contenimento anche al di fuori della stagione venatoria. Salera: “Ora subiti azioni concrete”

La riunione dei sindaci questa mattina a Cassino

Emergenza cinghiali, arriva l’assist della regione Lazio ai sindaci del cassinate che da piazza De Gasperi hanno annunciato azioni tempestive e coordinate per venire incontro alle esigenze di agricoltori e cittadini.

Il Governatore Nicola Zingaretti infatti, ha emesso un decreto, accolto con gran favore dai primi cittadini, che ri-disciplina la gestione della presenza dei cinghiali sul territorio per la stagione venatoria 2021-2022, modificando in modo “sostanziale l’attuale approccio gestionale” che “andrà indirizzato verso un obiettivo di riduzione generalizzata delle densità”.

Sindaci che potranno ora emettere ordinanze finalizzate al contenimento del numero di cinghiali anche al di fuori della stagione. Il tutto allo scopo,  si legge nel decreto, di “raggiungere e mantenere sul territorio regionale una presenza della specie compatibile con le esigenze di salvaguardia delle colture agricole e forestali e di tutela della biodiversità”.

E così, alla luce di questa importante novità, a pochi giorni dall’ultimo incontro organizzato nel municipio di Cassino, il sindaco Enzo Salera ha tenuto una nuova riunione a cui hanno preso parte il rappresentante dei coltivatori del cassinate Enzo Costantino; i primi cittadini di San Vittore, Pignataro, Pontecorvo, Sant’Elia e Sant’Andrea; il comandante della Polizia Provinciale di Frosinone Pierfrancesco Vona; il presidente dell’Ambito Territoriale di Caccia Alessandro Filippi, il direttore Atc Tullio Fabrizio ed il consigliere Romeo Guarracino.

“Sulla scorta delle nostre sollecitazioni alla Regione, il 12 agosto il presidente Zingaretti ha firmato un decreto che offre ai sindaci l’opportunità di emettere ordinanze finalizzate al contenimento dei cinghiali, anche al di fuori dei termini previsti per l’attività venatoria stagionale – ha affermato, Enzo Salera al termine della riunione -. E oggi, assieme ai primi cittadini dei territori maggiormente interessati dall’emergenza, confrontandoci con l’Atc, abbiamo ribadito l’importanza di adottare una linea comune, tramite ordinanze ad hoc, per venire incontro alle richieste pervenuteci da agricoltori e cittadini.

Per mezzo di atti contingibili ed urgenti – ha concluso il sindaco di Cassino – che noi sindaci adotteremo in maniera coordinata, grazie all’ausilio dell’Atc e in accordo con la polizia locale e provinciale che forniranno supporto alla viabilità, avvieremo una serie di interventi entro breve, allo scopo di dare immediatamente risposte chiare e soprattutto risolutive, ai nostri concittadini”.

L’articolo Sos cinghiali, ora la palla passa ai sindaci proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: