Site logo

LeggoCassino: Un vero divorzio o un colpo di sole? Il Pd vuole chiarezza dalla Di Rollo

POLITICAIl capogruppo, il vice sindaco, due assessori e tutti i consiglieri dem si riuniscono per fare il punto dopo il “pranzo della Foresta”. C’è già chi si è attivato con le opposizioni per tentare la sfiducia al presidente del Consiglio

La riunione di ieri pomeriggio a Cassino

La nota porta la firma del capogruppo Gino Ranaldi, degli assessori Monica Capitanio e Pierluigi Pontone, del vice sindaco Francesco Carlino e di tutti i consiglieri del Pd: Sergio Marandola, Fabio Vizzacchero, Fausto Salera, Tommaso Marrocco e Daniele Longo. Il comunicato suona come un ultimatum per la presidente del Consiglio Barbara Di Rollo: o smentisce in maniera categorica un suo avvicinamento al centrodestra e all’opposizione, oppure deve necessariamente lasciare la presidenza dell’Aula e passare all’opposizione. Secondo ambienti ben informati in maggioranza sarebbero partite già le manovre per cercare la sponda con l’opposizione e sfiduciare Barbara Di Rollo qualora non dovesse chiarire la sua posizione.

Ecco, di seguito, il testo del comunicato

Alla luce delle notizie di stampa emerse nello scorso weekend il gruppo consiliare del PD di Cassino ha voluto incontrarsi nel pomeriggio di lunedì 28 agosto per verificare intanto la veridicità di quanto emerso dalla stampa e chiedere delucidazioni in merito, alla Presidente del Consiglio Comunale Barbara Di Rollo.

Le indiscrezioni emerse in vari articoli, e purtroppo non smentite, sembrano confermare i rumors degli ultimi mesi, in merito ad un probabile allontanamento della Presidente Di Rollo, esponente del Partito Democratico, dall’esperienza amministrativa di Salera e della sua squadra.

Una esperienza che – ci piace ricordare – sia negli atteggiamenti che nei risultati concreti, sta cambiando il volto della città, restituendo un’anima e l’orgoglio a Cassino ed ai cassinati, con tantissimi interventi sostanziali, innovativi e migliorativi in ogni campo, come non avveniva da decenni.

Una città ed una amministrazione che è diventata un punto di riferimento regionale, e non solo per il centrosinistra, per la qualità dell’azione amministrativa, per l’attenzione alla trasparenza e alla legalità, e per la capacità progettuale di reperire finanziamenti da enti sovracomunali.

Non riusciamo a capire, quindi, per quali ragioni politiche-amministrative la Presidente Di Rollo abbia maturato, eventualmente, un atteggiamento di chiusura nei confronti dell’esperienza Salera, tanto da indurla ad essere sul punto di “costruire” accordi con gli esponenti della destra cassinate, rimasta nella memoria dei cittadini solo per la passata pessima e grigia amministrazione della cosa pubblica.

È chiaro che di fronte a questa situazione e, se le indiscrezioni di stampa non saranno smentite, confidiamo che Barbara Di Rollo rassegni le dimissioni dalla Presidenza del Consiglio Comunale.

Ne andrebbe della serietà e credibilità del ruolo istituzionale che ricopre e che ha raggiunto grazie al lavoro ed ai consensi anche di tutti i candidati del Partito Democratico e di tutti i consiglieri di maggioranza.

Se poi è stato solo un colpo di sole, dovuto alla calda estate afosa, è bene che arrivi da parte della Presidente Di Rollo una netta smentita, chiara, forte e senza alcun tipo di tentennamento, che vada a ribadire i successi di questi quasi cinque anni di amministrazione Salera, a cui anche lei ha contribuito, e ribadendo, allo stesso tempo, la volontà di proseguire con il progetto del centrosinistra che a Cassino si riconosce solo e soltanto nel sindaco Enzo Salera e nella sua squadra.

L’articolo Un vero divorzio o un colpo di sole? Il Pd vuole chiarezza dalla Di Rollo proviene da LeggoCassino.it.

Comments

  • No comments yet.
  • Add a comment