LeggoCassino: Vendeva alcolici ai minorenni: scatta la chiusura per un bar di Cassino

CRONACA – L’ordinanza a firma del segretario generale del Comune Rosanna Sanzone: tre mesi di stop al locale “Caffè degli Artisti”. Maccaro: “Prevenzione azzerata da quando c’è il Covid e gli operatori non hanno potuto più mettere piede nelle scuole”

Il Comune di Cassino, con un’apposita ordinanza a firma del segretario generale del Comune di Cassino Rosanna Sanzone, ha disposto la chiusura di tre mesi per il locale “Il Caffè degli Artisti” e il titolare è stato denunciato in quanto nel bar si vendevano alcolici ai minori di sedici anni.

L’assessore alla Coesione Sociale Luigi Maccaro evidenzia come gli interventi di prevenzione, che già erano ridotti al lumicino a causa dell’assenza di contributi regionali, sono stati azzerati completamente da quando c’è il Covid, da quando cioè gli operatori non hanno potuto più mettere piede nelle scuole.

Quindi, annuncia: “Abbiamo in programma un intervento sui genitori programmato insieme al prof. Maurizio Esposito con il laboratorio di ricerca sociale Unicas proprio mirato agli adulti, genitori in particolare. Speriamo in ottobre di poter iniziare le attività”.

L’articolo Vendeva alcolici ai minorenni: scatta la chiusura per un bar di Cassino proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: