Site logo

LeggoCassino: Via Zamosch, arriva l’asfalto. Ma dimenticano di rifare le strisce pedonali

CASSINODa mesi l’arteria gode di un nuovo ‘tappetino stradale’, i lavori però restano a metà. Scomparse le strisce dinanzi la scuola dell’Infanzia, i residenti chiedono altri dossi per evitare incidenti pericolosi

Via Zamosch con le strisce pedonali prima dell’arrivo del nuovo asfalto

Non solo mancano i dossi, più volte richiesti dai residenti. Da qualche mese, in via Zamosch, sono scomparse anche le strisce pedonali. Oltre il danno la beffa, insomma, per i tanti residenti del quartiere e ancor più per le centinaia di genitori che ogni mattina accompagnano i bambini piccoli alla scuola dell’infanzia che si trova lungo l’arteria. Per garantire maggiore sicurezza all’asilo del secondo istituto comprensivo, le strisce pedonali erano poste proprio in prossimità della scuola per permettere l’attraversamento in sicurezza. Adesso, invece, per raggiungere la scuola, bisogna sperare nella “concessione” di qualche automobilista. Il disagio persiste da alcuni mesi e, nonostante le tante segnalazioni, nulla è stato fatto per intervenire.

“Siamo andati più volte in Comune a rappresentare questi disagi, ma purtroppo nessuno ci dà ascolto. Come sempre accade in Italia, aspettano che succeda qualcosa di grave per intervenire” lamentano i residenti. 

Via Zamosch oggi, senza più le strisce pedonali

Richieste per la messa in sicurezza di via Zamosch si susseguono da anni anche per via del fatto che lungo l’arteria oltre che alcune attività commerciali e la scuola dell’infanzia, si trova anche il dipartimento di Lettere dell’Università degli Studi di Cassino. Si tratta insomma di una strada molto trafficata, soprattutto di giorno quando ci sono tanti ragazzi che vanno all’Università e i genitori che accompagnano i piccoli a scuola. 

Dal momento che negli ultimi anni si sono verificati alcuni incidenti, quasi tutti causati dall’alta velocità delle auto, i residenti si erano attivati per richiedere l’installazione dei dossi artificiali per scoraggiare gli automobilisti che, noncuranti del fatto che si tratta di un’arteria che ricade in un luogo residenziale trafficato anche e soprattutto dai pedoni, non esitano a spingere il piede sull’acceleratore. 

Già sei anni fa, tramite un comitato di quartiere presieduto dall’attivista Ernesto Di Muccio, ci fu una petizione consegnata in Comune e firmata da molti residenti per chiedere l’installazione dei dossi artificiali.

L’unico intervento risale allo scorso anno quando, poco più avanti di via Zamosch, all’incrocio di piazza Restagno spesso teatro di incidenti è stato posizionato un dosso artificiale. Per il resto l’arteria continua ad essere insicura, così come l’incrocio tra via Pascoli e via Bellini che ancora pochi giorni fa è stato teatro di un altro incidente. In quel caso i residenti hanno chiesto di intervenire con un semaforo ma allo stesso modo le richieste sono cadute nel vuoto.

L’articolo Via Zamosch, arriva l’asfalto. Ma dimenticano di rifare le strisce pedonali proviene da LeggoCassino.it.

Comments

  • No comments yet.
  • Add a comment