LeggoCassino: Viaggio della Memoria: finalmente si parte!

IL FATTO – L’iniziativa targata “Cassino città per la Pace” era in programma ad aprile 2020. Il lungo stop dovuto al lockdown e alle restrizioni anti Covid ha tenuto in stand by l’evento. Ora il via libera: nella conferenza stampa di ieri illustrati tutti i dettagli

Presentato ieri in conferenza stampa il Viaggio della Memoria che nel 2019 l’Associazione Cassino Città per la Pace volle organizzare coinvolgendo tutti gli Istituti di Istruzione Superiore della città.

“Ai dirigenti scolastici – ha spiegato ieri in conferenza stampa Nino Rossi, presidente dell’associazione Cassino città per la Pace – va il nostro ringraziamento per la collaborazione nel selezionare in piena autonomia gli studenti più meritevoli ai quali furono offerte borse di studio a copertura del costo del Viaggio della Memoria ad Aushwitz Tychy e Cracovia”.

Nella conferenza di ieri i promotori dell’iniziativa hanno spiegato: “Aprile 2020 era il periodo scelto per effettuare questo viaggio studio ma poi… sapete tutti che arrivò quella cosa che nessuno di noi conosceva e mai avrebbe immaginato di vivere. Il lockdown. Dopo il lungo lockdown e restrizioni dovute al Covid finalmente dal 11 al 14 ottobre 14 studenti di Cassino verranno accompagnati in questa esperienza per renderli partecipi di qualcosa che non deve mai essere dimenticato così come non deve essere dimenticata la storia del cassinate con il monito di Primo Levi “Se è successo una volta può succedere ancora”.

Un viaggio di istruzione che permetterà ai ragazzi vincitori delle borse di studio e anche a quelli che parteciperanno pagando il costo del viaggio di visitare uno dei luoghi simbolo della follia della guerra una esperienza sicuramente formativa e indimenticabile.

Se “l’olocausto è una delle pagine del libro della storia da cui non bisogna mai togliere il segnalibro della memoria. (Primo Levi)” Cassino Città messaggera di Pace ha una responsabilità in più nei confronti della Memoria. I cittadini di Cassino e dei paesi del Martirologio portano dentro di sé il ricordo delle sofferenze inferte dalla guerra ed abbiamo tutti la responsabilità di formare le nuove generazioni al valore della pace purtroppo ancora oggi messa in discussione in tanti, troppi, luoghi del mondo che se apparentemente lontani rappresentano ancora una volta un rischio per tutta l’umanità.

Ma oggi non esistono più “luoghi o cose lontane da noi” e la pandemia di Covid ce lo ha ricordato in modo drammatico. È quindi nostro dovere ricordare e facilitare ogni azione di apprendimento dei valori della Pace. I ragazzi del cassinate che parteciperanno a questo viaggio avranno anche un duplice ruolo, proprio perché provengono da questo territorio martoriato anch’esso dalla follia dalla guerra fino a far diventare Cassino città messaggera di pace nel mondo saranno essi stessi messaggeri della cultura della pace e per questo saremo ricevuti dal Comune di Tychy e incontreranno ragazzi di questa città gemellata con Cassino.

Saremo in visita anche all’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia dove ci accoglierà il direttore Ugo Rufino che rappresenta culturalmente il punto di riferimento italiano per tutti i polacchi e sappiamo quanto forte sia il legame del popolo polacco con l’Italia e in particolar modo con il cassinate. È stata anche letta da uno degli studenti che parteciperanno al viaggio la lettera della Senatrice Liliana Segre inviataci in occasione della presentazione di questo nostro Viaggio della Memoria.

Come Associazione Cassino Città della Pace ci abbiamo messo tutto l’impegno e il lavoro organizzativo ma non sarebbe bastato senza il contributo di chi materialmente ha finanziato le varie borse di studio a cui va il merito e la gratitudine di tutti noi: Provincia di Frosinone, Comune di Vallerotonda, Comune di Sant’Elia Fiumerapido, Consorzio ASI Frosinone, Banca popolare del Cassinate, Ordine Forense Cassino, CNA Frosinone, Confimprese Italia, Banca Credito Cooperativo Terra di Lavoro, Gruppo Simi. Un particolare ringraziamento lo rivolgiamo ad Antonietta Di Vizio dell’agenzia viaggi Get Lost per la professionalità e la pazienza dimostrata nell’organizzazione di quella che probabilmente sia stata la più lunga organizzazione di un viaggio in vita sua”.

L’articolo Viaggio della Memoria: finalmente si parte! proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: